martedì 8 maggio 2018

Giuseppe Macario sta molestando donne in rete: ne abbiamo le prove!

Abbiamo testimonianze di decine di donne (sappiamo che ad oggi sono almeno 90 donne in Italia e all'estero) che vengono ogni giorno molestate sessualmente tramite web da Giuseppe Macario (per sapere chi è questo personaggio leggete anche qui)

giuseppe macario

Sulla piattaforma Blogger/Blogspot di Google esistono blog di Giuseppe Macario con contenuti fasulli, cioè creati apposta dallo stesso Giuseppe Macario che millanta di essere  docente universitario al MIT e altre Università americane (e una addirittura inesistente in Vaticano), vincitore di premi e si autoincensa dicendo di essere un genio. Peccato che viva con la mamma Bettina Anna Maria Borrelli a Fiano Romano, un bamboccione insomma, e che ci siamo informati presso tali enti e del suo nome non vi è neppure l'ombra. MIT, Harvard dove si vanta di avere studiato hanno ammesso di non avere mai avuto tra i suoi iscritti un Giuseppe Macario.  

Notizie diffuse da blog e siti web, diffusi da persone molestate da  Giuseppe Macario, lo descrivono come un molestatore, truffatore, stalker ecc. ricercato dalla Polizia. 

Il Macario tenta di minimizzare ma anche un notaio recentemento ha dichiarato che la sua firma è stata utilizzata maldestramente da questo personaggio ed è in corso una delle tante denunce. Il fatto, come afferma Macario in giro per la rete, che il suo casellario giudiziario sia ancora "pulito" è che le denunce sono appena partite (le prime l'anno scorso) e prima di arrivare a un processo passerà ancora del tempo ma state sicuri che questo truffatore e stalker sarà assicurato alla giustizia. 



Attenzione quindi alle truffe! Può anche capitare che i siti di Macario vi chiedano di scrivere via email — in modo da carpire i dati personali — sostenendo di aiutarvi, soprattutto se a scrivere sono donne, iniziano le sue molestie, diffamazioni, truffe. 

Inoltre questo personaggio è solito utilizzare le foto di donne con cui è in contatto (ad esempio sottraendole dalla loro pagina Facebook, Google+ ,Twitter o Linkedin e con un programma di grafica come Photoshop incollarle su corpi di pornostar diffamandole in rete.  

Notare l'indirizzo URL, creato da Macario ... ne parleremo in seguito 


Hey presto! Great news: Giuseppe Macario's official website helps students, both women and men, as well as universities such as Princeton and Massachusetts Institute of Technology (MIT)
Presto! Great news: giuseppemacario.men is a genuine website managed by professors, students, employees, and friends who can also be contacted through social media. They all met Giuseppe Macario at Princeton and Massachusetts Institute of Technology (MIT). Two Italian universities currently work with Giuseppe Macario.
Beware of scams! Many fake websites claim to be affiliated with Giuseppe Macario and plagiarize Giuseppe Macario's texts and pictures, which is a fraud. The only official website is giuseppemacario.men




Questi sono i dati del suo casellario giudiziario (che egli stesso pubblica in maniera molto ingenua su uno delle decine di pagine in cui afferma di essere un genio della realtà virtuale e dell'informatica.
In realtà è un "webete" neppure molto furbo. 




continua... 

EVIDENCE-BASED.REVIEW OWNER EXPOSED FOR DEFAMING AN ESTIMATED 90 ESTABLISHED WOMEN IN ACADEMIA & DEFRAUDING ITALIAN GOVERNMENT


“About 90 females, (almost all of them in the academic world) are systematically falsely accused of fraud, of pretending to be professors, of being sexual predators, of extorting money through virtual blackmail and more. These defamatory pages on the Giuseppe Macario site (evidence-based.review) are hidden and accessed only through Google, by typing the name of the targeted women. Many of them (Elena, Federica, Silvia, Mellissa ...) have contacted lawyers.” (Rolling stone, 2018)

“90 women were repeatedly contacted and suffered cyber stalking by Giuseppe Macario… Macario appears in seemingly innocuous Facebook pages and then contacts women who belong to these same groups, trying to ruin their careers and reputations.” (ACCORDING TO ROLLING STONE ITALIA, THE "PHANTOM" CANDIDATE OF FREE FLIGHTS TO ITALY IS A SERIAL OFFENDER, www.giornalettismo.com, 2018)

RollingStone Exposes Evidence-based.review Defamation Scam :

RollingStone Article February 21, 2018

http://www.rollingstone.it/rolling-affairs/news-affairs/il-candidato-fantasma-sarebbe-un-molestatore-seriale/2018-02-21/


Google Translate:

https://translate.google.com/translate?hl=en&sl=it&u=http://www.rollingstone.it/rolling-affairs/news-affairs/il-candidato-fantasma-sarebbe-un-molestatore-seriale/2018-02-21/&prev=search


Rollingstone February 20, 2018

http://www.rollingstone.it/rolling-affairs/news-affairs/linquietante-storia-di-un-candidato-fantasma/2018-02-20/


Google Translate:

https://translate.google.com/translate?hl=en&sl=it&u=http://www.rollingstone.it/rolling-affairs/news-affairs/linquietante-storia-di-un-candidato-fantasma/2018-02-20/&prev=search



More Publications Exposing Evidence-based.review Owners Cyber Crimes:

https://www.giornalettismo.com/archives/2650143/giuseppe-macario-molestatore-seriale


http://www.repubblica.it/speciali/politica/elezioni2018/2018/02/21/news/elezioni_2018_free_flights_to_italy_giuseppe_macario_voto_estero_voli_gratis_italia-189404284/


https://www.pressreader.com/italy/il-fatto-quotidiano/20180221/281560881272986

https://thepointsguy.com/2018/03/the-incredible-fraud-offering-free-flights-to-italy/


https://www.vice.com/it/article/59k5en/free-flights-to-italy-partito


http://notizie.tiscali.it/cronaca/articoli/joe-macario-candidato-fantasma/


http://www.ilgiornale.it/news/politica/elezioni-ora-spunta-persino-candidato-fantasma-1496881.html


http://www.repubblica.it/speciali/politica/elezioni2018/2018/02/21/news/elezioni_2018_free_flights_to_italy_giuseppe_macario_voto_estero_voli_gratis_italia-189404284/


http://www.affaritaliani.it/politica/free-flights-to-italy-scoppia-il-caso-del-presunto-partito-fake-526210.html

https://www.nextquotidiano.it/rischio-brogli-voto-allestero/

http://www.fianoromano.org/2016/?p=10561

https://www.tio.ch/estero/attualita/1243432/esposto-ufficiale-contro-il-partito-truffaldino---non-votate-quella-lista-

https://www.nuovaresistenza.org/2018/02/partito-truffa-post/

http://www.askanews.it/politica/2018/02/28/incognita-voto-italiani-allestero-attenzione-alta-contro-rischio-di-brogli-pn_20180228_00050/

http://www.today.it/politica/elezioni/politiche-2018/voto-italiani-estero-rischio-brogli.html

https://universita-popolare-milano.blogspot.com

http://dariocelli.blogspot.com/2018/02/elezioni-politiche-il-caso-della-lista.html

https://www.change.org/p/per-proteggere-gli-elettori-italiani

sabato 5 maggio 2018

È vero che Giuseppe Macario è un molestatore, truffatore, stalker ecc.?

Ci sono prove che lo confermano. Anche la giornalista Selvaggia Lucarelli (leggi qui) si è espressa chiaramente sull'argomento.

Ma il Macario, anche se smascherato, continua a molestare donne (e non solo), e sulla piattaforma Blogger/Blogspot di Google crea decine di blog farlocchi, cioè siti web che Macario stesso ha creato "mettendo dei trattini in mezzo",  come spiega lui stesso smascherandosi, o escogitando altre varianti come abbiamo fatto noi — per depistare dal fatto che è un molestatore di donne e un mentitore falsario (ha infatti mentito sulla sua biografia facendosi passare per professore e di aver studiato in Università americane come il MIT, che puntualmente hanno smentito.


La pagina realizzata dalle Vittime (donne che sono state letteralmente Stalkerate) da Giuseppe Macario (apri) dimostra, se ancora ve ne fosse bisogno, tutte le operazioni e nefandezze dell'individuo in questione.  

Ovviamente si allegano link a tutti i certificati che possono essere richiesti alla procura che attestano come Giuseppe Macario abbia ad esempio FALSIFICATO documenti e firme notarili

Inoltre c’è un’indagine della procura di Roma su “Free Flights to Italy”, cioè la finta lista elettorale per la quale è accertato Macario abbia falsificato la documentazione per candidarsi nella circoscrizione estero. Inoltre esiste un pagina-petizione contro di lui!

La procura di Roma sta indagando su Free Flights to Italy, la lista che ha partecipato alle elezioni nel collegio estero e che avrebbe presentato una documentazione fasulla per essere ammessa alle liste (opera del nostro nostro noto Stalker).  L’indagine è iniziata in seguito alla denuncia del notaio di Roma Luigi D’Alessandro, che accusa il fondatore della lista, Giuseppe Macario, di aver falsificato la firma e il timbro notarile in uno dei documenti presentati al ministero dell’Interno. Anche il MAIE, una delle liste che partecipano alle elezioni nella circoscrizione estero, ha presentato un esposto alla procura di Roma contro Free Flights to Italy. Leonardo Metalli, candidato del MAIE nel Nord e Centro America, si è costituito parte civile e ha diffuso un comunicato in cui parla di «gravissima violazione dei principi di libertà e democrazia nelle elezioni estero».

Cosa fa allora Macario? Crea dei finti blog, in cui il Webete «Un povero minus habens del Web» , è ospitato alla età di circa 37 anni da una povera donna, la madre Maria Anna Bettina Borrelli, a cui va tutta la nostra comprensione. 

Altro che notizie false. Qui un elenco di informazioni non esaustivo  http://giuseppemacario.info/faq/

A breve produrremo un elenco più dettagliato delle testate giornalistiche in cui si parla di questo personaggio. 

Chi avesse informazioni è pregato di scriverci a  google@giuseppemacario.info 

giovedì 26 aprile 2018

GIUSEPPE MACARIO: LE ACCUSE DI MOLESTIE

Secondo la testata online blastingnews [leggi]  le  ultime notizie su questo personaggio di nome Giuseppe Macario che vive ancora con la madre Bettina Anna Maria Borrelli a Fiano Romano (vicino a Roma), sarebbe anche un molestatore seriale. 


Alcune donne che hanno letto il suo nome sui media si sono fatte coraggio rompendo il muro di silenzio: "Siamo spaventate dal fare fare qualcosa, se ci esponiamo Macario cambia nome e versione scrivendo cose ancora più orribili"

Le donne in questione sarebbero circa 90, vittime di stalking; un personaggio, Macario, che mentre sui suoi siti dichiara con serenità che gli abusi sessuali vanno puniti severamente e rapidamente. 

ANCHE SECONDO LA GIORNALISTA SELVAGGIA LUCARELLI MACARIO SAREBBE UNO MOLESTATORE SERIALE


Scrive in particolare la testata Giornalettismo


Il sito di informazione diretto da Selvaggia Lucarelli avrebbe ottenuto nuove informazioni sulla sua persona. Le ragazze citate in precedenza sarebbero state raggiunte da Macario attraverso un sito citato nell’inchiesta di Rolling Stone: queste donne sarebbero state accusate di essere truffatrici, di spacciarsi per false professoresse, di essere predatrici sessuali e di estorcere denaro tramite ricatti.
Accuse pesantissime per un candidato alle prossime elezioni politiche nella circoscrizione Estero che, tuttavia, nessuno sembra conoscere. Rolling Stone sostiene che due giornalisti che lo hanno intervistato in passato lo hanno raggiunto soltanto via email, che risulta residente a Fiano Romano e che l’altra candidata presente in lista potrebbe essere – in base a un riscontro ottenuto dall’ufficio anagrafe del comune – sua madre
Una di queste ragazze ha contattato, con la promessa di essere protette dall’anonimato, il sito diretto da Selvaggia Lucarelli, sostenendo di essere stata diffamata da Macario. Il suo caso sarebbe simile a quello di altre ragazze: alcune di queste, separatamente, si sarebbero anche rivolte a un avvocato per intraprendere azioni legali nei confronti del presunto «candidato fantasma».
IL METODO UTILIZZATO DA GIUSEPPE MACARIO
Macario si inserirebbe in gruppi e pagine Facebook in maniera apparentemente innocua e poi inizierebbe a contattare le ragazze che appartengono a questi stessi gruppi, cercando di rovinare la loro carriera e la loro reputazione. Rolling Stone sta aspettando un riscontro dal ministero dell’Interno per avere maggiori informazioni su Giuseppe Macario e sulla documentazione che avrebbe dovuto depositare all’ambasciata per formalizzare la sua candidatura, anche perché – in base a un recente sviluppo della vicenda – la firma apposta dal notaio Luigi D’Alessandro (indicato sull’atto depositato da Macario nel sito del ministero dell’interno) risulta essere falsa.

Insomma: celandosi dietro un curriculum pieno di titoli e informazioni che lo fanno apparire come un genio eclettico, forse anche troppo (addirittura sul sito infojobs.it dichiara di aver conseguito con successo un dottorato di ricerca all'università di Princeton e di aver studiato al Mit) In realtà, andando a verificare le informazioni, si scopre che nessuna di queste corrisponde alla realtà e che Giuseppe Macario sarebbe in realtà un bamboccione che a 36 anni vive ancora con la mamma  Bettina Anna Maria Borrelli, ma che non disdegna di insultare e stalkerare donne in rete.

Per inviare informazioni google@giuseppemacario.info




domenica 22 aprile 2018

GIUSEPPE MACARIO HA FALSIFICATO LA FIRMA DI UN NOTAIO: ECCO PERCHE'

TORONTO - Allacciamoci le cinture e prepariamoci alla nuova bufera sul voto degli italiani all’estero. A scatenarla i dubbi che stanno emergendo nelle ultime ore sulla lista Free Flights to Italy e sul suo fondatore, tale Giuseppe (Joe) Macario. A lanciare l’allarme è stata la giornalista e blogger italiana Selvaggia Lucarelli che su Rolling Stones cerca di scoprire la reale identità del fondatore della lista, che nel Nord America presenta due candidati: lo stesso Macario, 36 anni e la madre Bettina Anna Maria Borrelli, pensionata di 71 anni



E qui siamo di fronte al primo rompicapo, perché cercare di capire chi sia veramente - dove viva e quale lavoro faccia - risulta estremamente complicato. 

Il Corriere Canadese, nella copertura della campagna elettorale in vista del voto, aveva contattato lo stesso Macario lo scorso 5 febbraio, chiedendogli direttamente delle informazioni sul suo conto e sulla seconda candidata. Macario ci aveva risposto testualmente: “36 anni, docente universitario a contratto in California; titolare di un’impresa nel settore informatico ed educativo, più precisamente nella realtà virtuale, realtà aumentata e mondi virtuali 3D, con uffici a Panamá (sede principale), Los Angeles, San Francisco, New York, Winnipeg (Manitoba); autore di due libri sullo stesso tema, di cui uno conservato nella Biblioteca del Congresso (Library of Congress) di Washington https://www.loc.gov”. 

In seguito abbiamo provato a verificare le informazioni fornite, senza ricevere alcuna conferma.

La vicenda ieri è stata ripresa anche da Repubblica, dove si sottolinea come, secondo numerose fonti, Macario non viva negli Stati Uniti come comunicato in precedenza, ma a Roma [Fiano Romano per la precisione ndr], con la madre. Ed emergono particolari inquietanti su una fitta rete di siti internet riconducibili a lui che non promettono nulla di buono.

Dubbi emergono anche sulle procedure di autenticazione della firma all’atto di deposito del simbolo: nel documento, reperibile nel sito del Viminale, appare la firma di un notaio - Luigi D’Alessandro - che sostiene ora di non aver autenticato la firma di Macario. E altri pesantissimi dubbi come ha rimarcato il direttore di ItaliachiamaItalia Ricky Filosa, stanno emergendo sulla reale presenza delle 500 firme necessarie per potersi candidare nella circoscrizione estero. Il problema è che moltissimi dei nostri connazionali nella nostra circoscrizione hanno già votato. E c’è chi ipotizza, tra i vari scenari possibili, anche il rischio annullamento delle schede in questione. In ogni caso prepariamoci, perché la bufera sta arrivando.




Per contatti, info e segnalazioni google@giuseppemacario.info

sabato 21 aprile 2018

CHI È BETTINA MARIA BORRELLI, MADRE DI GIUSEPPE MACARIO?

LA MADRE DI GIUSEPPE MACARIO (37 ANNI) SI CHIAMA Bettina Anna Maria Borrelli
Tra poco pubblicheremo importanti notizie sui due personaggi citati dalle cronache dei giornali.

Interessante anche questo link :-)  e anche questo con una bella scheda di Bettina Anna Maria Borrelli

Bettina Anna Maria Borrelli
Bettina Anna Maria Borrelli



Intanto qui potete approfondire la storia di GIUSEPPE MACARIO

Il candidato fantasma sarebbe un molestatore seriale
La vicenda di 'Free Flights for Italy', la lista comparsa sulle schede elettorali degli italiani residenti all'estero, si fa sempre più inquietante: numerose ragazze del mondo accademico sono state molestate e diffamate, e il sito dell'ong è sparito.

Altre info qui:  www.lavocedinewyork.com/tag/giuseppe-macario/

mercoledì 11 aprile 2018

GIUSEPPE MACARIO, MILLANTATORE E STALKER DI DONNE

"I siti di Interpol, FBI e Polizia italiana confermano: "Giuseppe Macario è ricercato" è notizia falsa (fake news)" scrive lo Stalker  Giuseppe Macario sul suo bloggetto "www. giuseppemacario. men"  (che ovviamente non linkiamo per non promuovere il sito).

Senza accorgersi che ormai il bamboccione che vive con la mamma BETTINA ANNA MARIA BORRELLI ma fa lo stalker seriale è stato scoperto, proprio da una donna: la brava giornalista Selvaggia Lucarelli  e un'altra che non nominiamo ma che ha realizzato una pagina  giuseppemacario.info per mettere al corrente altre potenziali vittime.

a futura memoria, ecco quello che scrive il molestatore... 

clic sull'immagine per ingrandire.
 




TUTTO FALSO, A PARTIRE DAL SUO CV 

Scrive di se che:
Giuseppe Macario, PhD, nato a Roma il 5/6/1981, è considerato uno degli esperti italiani di ambienti virtuali 3D e realtà virtuale. È autore di pubblicazioni in italiano e in inglese sulla storia e le applicazioni dei mondi virtuali in vari campi della cultura e della scienza (istruzione, medicina, logistica, economia, management, etc.), focalizzandosi su Second Life e la sua variante open source OpenSimulator/Hypergrid. Ottimizzando il linguaggio ANSI-C, Giuseppe Macario ha stabilito due record del mondo agli ACM International Collegiate Programming Contest nei primi anni 2000, che restano tuttora imbattuti. Uno dei problemi (MIDI preprocessing) non fu risolto dalla squadra dell'università di Harvard, che sarebbe divenuta campione del mondo nello stesso anno. Giuseppe Macario insegna e partecipa a iniziative di ricerca presso università in Italia e in America, ed è imprenditore dal 2003. La sua passione per il retaggio culturale e artistico dell'Italia, cresciuta durante gli anni dell'ufficio italiano dell'agenzia Reuters presso Second Life, associata a una mente eclettica e inquisitiva, ha spinto Giuseppe Macario a scrivere sceneggiature per produzioni televisive, incluso un corto con Julia Roberts. Parla quattro lingue: italiano, inglese, tedesco, giapponese, ed è membro di Free Flights to Italy NGO.
Cercat il nome "Giuseppe Macario" su Google oppure leggete l'inquietante storia qui


E A PROPOSITO DELLA UNIVERSITÀ DELLA GGENTE IN CUI DICE DI ESSERSI LAUREATO (in altre pagine dice di avere studiato al MIT, sic!) 

IL MIT HA RISPOSTO
E  ANCHE LA CASA DI PRODUZIONE DI JULIA ROBERTS

OVVIAMENTE TUTTO INVENTATO 

AVREMO DI CHE PARLARE PER I PROSSIMI MESI, E RIDERE... :) 









lunedì 9 aprile 2018

SECONDO ROLLING STONE ITALIA, GIUSEPPE MACARIO SAREBBE UN MOLESTATORE SERIALE

Circa 90 ragazze, tutte appartenenti al mondo accademico statunitense e tutte italiani residenti in America, sarebbero state ripetutamente contattate e avrebbero subito un vero e proprio cyber stalking da Giuseppe Macario, il candidato del Movimento Free Flights to Italy il cui simbolo è comparso sulle schede elettorali degli italiani all’estero.

 GIUSEPPE MACARIO

GIUSEPPE MACARIO, I DUBBI DI ROLLING STONE ITALIA

Già nei giorni scorsi, Rolling Stone Italia ha condotto un’inchiesta su questo candidato, la cui identità sarebbe molto sfumata se non addirittura tenebrosa. Il sito di informazione diretto da Selvaggia Lucarelli avrebbe ottenuto nuove informazioni sulla sua persona. Le ragazze citate in precedenza sarebbero state raggiunte da Macario attraverso un sito citato nell’inchiesta di Rolling Stone: queste donne sarebbero state accusate di essere truffatrici, di spacciarsi per false professoresse, di essere predatrici sessuali e di estorcere denaro tramite ricatti.

Accuse pesantissime per un candidato alle prossime elezioni politiche nella circoscrizione Estero che, tuttavia, nessuno sembra conoscere. Rolling Stone sostiene che due giornalisti che lo hanno intervistato in passato lo hanno raggiunto soltanto via email, che risulta residente a Fiano Romano e che l’altra candidata presente in lista potrebbe essere – in base a un riscontro ottenuto dall’ufficio anagrafe del comune – sua madre.

Una di queste ragazze ha contattato, con la promessa di essere protette dall’anonimato, il sito diretto da Selvaggia Lucarelli, sostenendo di essere stata diffamata da Macario. Il suo caso sarebbe simile a quello di altre ragazze: alcune di queste, separatamente, si sarebbero anche rivolte a un avvocato per intraprendere azioni legali nei confronti del presunto «candidato fantasma».

IL METODO UTILIZZATO DA GIUSEPPE MACARIO

Macario si inserirebbe in gruppi e pagine Facebook in maniera apparentemente innocua e poi inizierebbe a contattare le ragazze che appartengono a questi stessi gruppi, cercando di rovinare la loro carriera e la loro reputazione. Rolling Stone sta aspettando un riscontro dal ministero dell’Interno per avere maggiori informazioni su Giuseppe Macario e sulla documentazione che avrebbe dovuto depositare all’ambasciata per formalizzare la sua candidatura, anche perché – in base a un recente sviluppo della vicenda – la firma apposta dal notaio Luigi D’Alessandro (indicato sull’atto depositato da Macario nel sito del ministero dell’interno) risulta essere falsa.

mercoledì 20 dicembre 2017

PRESTO NEWS

PRESTO NEWS IS A FRAUDULENT SITE HARASSING STUDENTS, WOMEN AND UNIVERSITIES


Presto News Giuseppe Macario pretending to be professor cyberstalking. Victims join us in taking civil and criminal action


PRESTO NEWS OWNER GIUSEPPE MACARIO FRAUD

Presto news owner and author Giuseppe Macariopretends to be a professor, while stalking students and women over social media, posting sexually explicit content. Giuseppe Macario claims to have graduated from Princeton University and (MIT). These credentials are fraudulent. Two Italian universities are in litigation with Presto News and Giuseppe Macario.
Giuseppe Macario owns cheatturnitin.com a site that helps students plagiarize for a hefty fee. This site is also documented for unethical behavior.

PROOF OF FRAUD
MIT, Princeton, University of the People, Second Life, and others have published statements against Giuseppe Macario of Presto news fraudulent claims.
If you are a victim of presto.news , Giuseppe Macario, Antonio Russo or your website is experiencing copyright infringement by presto.news or any of Giuseppe Macario’s affiliate sites, please contact us here. Additionally, file DMCA with google immediately.

GIUSEPPE MACARIO



A few words about dr. Giuseppe Macario, who met with our correspondent.

Evidence-based.reviews SCAM Giuseppe Macario FRAUD 

Dr. Giuseppe Macario teaches computer science at an online college based in California and the world record that he set at the ACM International Collegiate Programming Contest — basically the computer science world championships — when he was a student, is still unbeaten. Italy is suffering a real brain drain and Giuseppe Macario is a bright young man who, while often being abroad and despite the absurd and notorious Italian red tape, still fights for a better future in his beautiful and beloved homeland.
At first, Dr. Giuseppe Macario gives the impression of being a private person. He is indeed, but once you become friends with him we can assure you that talking to him is going to be fun. More often than not, a real blast. A quick and clever mind, he enjoys commenting — with some traces of irony, and occasionally sarcasm — on topics that range from applied mathematics to international politics, from track and field events to the European economic crisis. He immediately stresses that he is "not an expert in the field", but after a while you have to surrender to his line of reasoning, always based on logic and rationalism to such an extent that he proudly declares he likes to question the scientific world.
Freethinkers and smart, dedicated, young people have no place in today's Italy, ruled by gerontocracy, nepotism and and lobbies of various kinds. But Giuseppe Macario will not give in: after building a successful career on his own overseas — mostly in the American continent — after receiving a PhD from Princeton and studying at MIT he renewed his relationship with Italy in order to export the principles of freedom that allowed him to create work abroad as a self-made entrepreneur in the Caribbean and in California. Giuseppe Macario loves to travel! Granted, with an average level of taxation that surpasses the 50% threshold, with a world-famous bloated bureaucracy, and with nepotistic lobbies that would make the most fanatical medieval guilds jealous, the endeavor is not a simple one. However, we can assure you that Giuseppe Macario's persistence is out of the ordinary. It is no accident that he has run several marathons and manages to fight scammers' fake news.

Giuseppe Macario is a pioneer of 3D virtual worlds in Italy. He entered Second Life, that is to say the biggest and most popular virtual world, at a time when talking about virtual reality or augmented reality in Italy was all Greek to the Italians. «They thought I was crazy,» he says, «and everybody asked me: what are you going to do with this weird stuff?» When in the USA, especially in the San Francisco Bay area, the first successful startups blossomed in the field of virtual reality, nobody would invest a cent in the same field in Italy. And after about fifteen years, the situation is not very different. «It is not easy to make yourself understood in Italy: unfortunately, innovation is not part of this beautiful country's culture anymore. However, nothing prevents us from swimming against the stream and believing in our potential.»

Giuseppe Macario



RIPRENDIAMO QUANTO SCRITTO SUL SITO ANONIMO EVIDENCE BASED REVIEW - L'AUTORE DEL SITO È LO STESSO GIUSEPPE MACARIO CHE SI AUTOINCENSA SCRIVENDO QUESTO TESTO 



Dopo la visita del nostro corrispondente al prof. Giuseppe Macario, vi raccontiamo com'è andata.
Il prof. Giuseppe Macario è docente di informatica in un college della California e tuttora primatista del mondo ai campionati internazionali di programmazione ACM International Collegiate Programming Contest — record che stabilì quando era studente universitario. In altre parole, Giuseppe Macario è un cervello in fuga residente a 10.000 km dall'Italia, che, nonostante gli assurdi impedimenti burocratici italiani, si batte ancora per dare il proprio contributo al miglioramento della disastrata madrepatria.

Mente eclettica e brillante, il prof. Macario si diverte nel commentare — con una costante vena d'ironia, e talvolta sarcasmo — su argomenti che spaziano dalla matematica applicata alla politica internazionale, dall'atletica leggera alla crisi economica dell'Italia. Premette subito che "non è un esperto del settore", ma dopo un po' devi arrenderti di fronte ai suoi ragionamenti sempre basati su logica e razionalismo, al punto tale che afferma con fierezza di mettere in discussione il mondo scientifico stesso.
Liberi pensatori e intelligenze giovani non trovano certo spazio nell'Italia attuale, governata dalla gerontocrazia, dal nepotismo e da caste di vario genere. Ma Giuseppe Macario non si dà per vinto: dopo essersi costruito da solo una soddisfacente carriera all'estero — principalmente negli USA — conseguendo un PhD (dottorato di ricerca) a Princeton e una successiva formazione a cura del Massachusetts Institute of Technology ha riallacciato i rapporti con l'Italia per provare ad esportare un po' di quei sani principi liberali che gli hanno permesso di creare lavoro altrove. Certo, con una tassazione che supera il 50% del reddito, con la burocrazia più elefantiaca del mondo, e con la presenza di caste ereditarie che farebbero invidia alle più fanatiche corporazioni medievali, l'impresa non è delle più semplici. Tuttavia, vi assicuriamo che il prof. Giuseppe Macario ha una caparbietà fuori dal comune, che mostra anche nella sua costante lotta ai truffatori e alle fake news.
Giuseppe Macario è un pioniere dei mondi virtuali 3D in Italia. Ci racconta di essere approdato su Second Life, ovvero il più vasto e più noto mondo virtuale, nell'epoca in cui parlare di realtà virtuale o realtà aumentata equivaleva a parlare arabo. «Venivo preso per matto,» ci confessa, «e tutti mi chiedevano: ma dove vai con 'sta roba? Successivamente ho trasferito la residenza in America, dove la mentalità è molto diversa e si può lavorare meglio.» Quando negli USA, soprattutto nella zona di San Francisco, fiorivano le prime start-up di successo nel settore della realtà virtuale, in Italia nessuno avrebbe investito un centesimo nello stesso campo. «Non è facile farsi capire in Italia: purtroppo l'innovazione non fa più parte della cultura del Belpaese. Per intenderci, i tempi d'oro dell'Olivetti sono finiti qualche decennio fa, e non torneranno più. Nulla ci vieta, però, di andare controcorrente e continuare a credere nelle nostre potenzialità» conclude il prof. Giuseppe Macario, che è anche su Facebook.
Non ci resta che augurargli buon lavoro, nella speranza che l'Italia cessi di essere una camera a gas per tutti coloro che non sono figli di papà, non usufruiscono di raccomandazioni, e possono fare affidamento solo sulle proprie forze.

Vi lasciamo con un bel video in cui Giuseppe Macario ha lavorato in qualità di screenwriter.